Close

Precompilata e cassetto fiscale, da ottobre accesso al fisco via web solo con Spid o Cie

Boom di accessi ai servizi online di agenzia delle Entrate e di agenzia delle Entrate – Riscossione.

Nei primi otto mesi di quest’anno sono stati 44 milioni i contatti avvenuti con il Fisco tramite smartphone, tablet o pc per accedere al cassetto fiscale, il 32% in più rispetto al 2020, e 4 milioni gli accessi registrati dall’area riservata di agenzia Entrate – Riscossione.

Cosa cambia dal 1° ottobre Dal 1° ottobre?

Per i soli cittadini l’accesso online ad AdE ed AdER sarà possibile solo con Spid, Cie e Cns . La dismissione di username e password Fisconline è stata prevista dal decreto Semplificazione , e avverrà alla mezzanotte del 30 settembre 2021.

Nulla cambia, invece per i servizi che non richiedono la registrazione, come la verifica del codice fiscale, la verifica della partita Iva e la prenotazione appuntamenti. I servizi online di AdER In breve I servizi online di Agenzia delle entrate-Riscossione, disponibili nell’area riservata del sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it e dell’app Equiclick, consentono di svolgere in autonomia molte operazioni che un tempo si svolgevano agli sportelli. Nel periodo gennaio-settembre 2021 sono stati quasi 4 milioni i contribuenti che hanno effettuato l’accesso ai servizi web dell’area riservata . Di questi, circa il 70% ha verificato lo stato delle proprie cartelle utilizzando il servizio “Controlla la tua situazione”.

Come ottenere Spid, Cie o Cns?

Sono 24 milioni le utenze di Spid, Cie e Cns già erogate, numero destinato ad aumentare perché dal 1° ottobre non saranno più utilizzabili le credenziali Fisconline rilasciate alle persone fisiche non titolari di partita Iva. Stampa 21/09/2021 Precompilata e cassetto fiscale, da ottobre accesso al fisco via web solo con Spid o Cie | NT+ Fisco https://ntplusfisco.ilsole24ore.com/art/precompilata-e-cassetto-fiscale-ottobre-accesso-fisco-via-web-solo-spid-o-cie-AEazI4i?cmpid=nl_ntplusfisco  La seconda chiave digitale che permette l’accesso ai servizi della Pa è la Carta di identità elettronica, Cie. Il terzo strumento è la Carta nazionale dei servizi , che permette di accedere agli stessi servizi attraverso un dispositivo, come, una chiavetta Usb o una smart card dotata di microchip. Le credenziali Fisconline, Entratel o Sister, resteranno attive e continueranno ad essere rilasciate anche dopo il 1° ottobre.

A cambiare le regole per questi utenti sarà, come previsto dal Codice dell’amministrazione, un decreto ad hoc.

Il decreto dovrebbe anche risolvere il problema delle «persone gestite» dai professionisti; il sistema Spid – che è un accesso personale – al momento non prevede deleghe e questo complica l’attività degli intermediari.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

26 − 18 =